Kate, Meghan, Rania e Melania accomunate dalla passione chemisier: l’abito-camicia dalle mille varianti

La primavera-estate 2021 segna il grande ritorno del “camicione”: un vero capo passepartout versatile e chic che conquista anche duchesse e regine

TiscaliNews

È ufficialmente iniziata la stagione in cui non sappiamo più cosa metterci per combattere il caldo: le mise attillate fanno sudare, il corto che scopre sotto il sole può diventare deleterio ma anche coprirsi per difendersi dai raggi può essere un’arma a doppio taglio. Ecco allora che soluzione ideale per la primavera-estate 2021 diventa lo chemisier: un grande classico del guardaroba femminile che con i suoi ampi volumi che accarezzano la pelle può essere l’abbigliamento ideale alle alte temperature. Il capo, che riprende la caratteristica abbottonatura della camicia maschile, si rinnova a sorpresa nelle mille varianti suggerite dalle tendenze del momento, può avere lunghezze diverse, è coniugabile con accessori che possono impreziosirlo e seduce addirittura le duchesse come Kate e Meghan, le regine come Rania di Giordania e le ex first lady come Melania Trump.

La storia del camicione

Le sue origini si fanno risalire all'epoca di Maria Antonietta, che pare amasse oziare nei suoi momenti più intimi in candido chemisier. Ma la sua consacrazione contemporanea la si deve però a monsieur Hubert de Givenchy, che lo ha lanciato tra il 1955 e il 1957, consegnando la sua iconica creazione al guardaroba della perfetta parigina. Oggi, lunghezza al polpaccio, corto, o lungo fino ai piedi, in tinta unita, stampato a pois o nei print floreali, in lino, viscosa o jersey, lo chemisier è un abito passepartout, versatile quanto basta ad adattarsi alle occasioni meno formali o più eleganti.

Sempre attuale

L’ abito-camicia di Givenchy annoverava tra le sue estimatrici l'icona di stile Jackie Kennedy. Assieme alla sorella, Lee Radziwill, la quale, si vocifera, fosse la vera queen of style e che Jackie prendesse spunto da lei, pare che facesse a gara a chi possedeva più abiti chemisier nell'armadio. Naturalmente i più bei chemisier dell'epoca di Givenchy si sono visti addosso alla sua musa Audrey Hepburn, che li indossava anche fuori dal set. Da allora è passato molto tempo ma lo chemisier continua ad essere l'abito che può interpretare al meglio l'eleganza femminile.