Milleunadonna

Meal Prep, dall'America arriva la nuova schiscetta che ci cambierà la vita e ci farà risparmiare tempo e denaro

Esiste un nuovo modo di organizzare i pasti da consumersi principalmente al lavoro, ma anche a casa la sera

Meal Prep, dall'America arriva la nuova schiscetta che ci cambierà la vita e ci farà risparmiare tempo e denaro
Foto Shutterstock

Sono appena tornata dagli Stati Uniti,dove vivono i miei figli con le loro famiglie. Durante il mio soggiorno, ho notato, non solo dai miei figli, ma anche dai loro amici e da miei conoscenti, che esiste un nuovo modo di organizzare i pasti da consumersi principalmente al lavoro, ma anche a casa la sera.

La preparazione di questi pasti “anticipati” viene effettuata con una frequenza settimanale o anche bi settimanale. Questo nuovo concetto si chiama Meal Prep, ovvero, tradotto in Inglese,  “meal=pasto” e “prep= preparazione”, una bell’idea che ha cominciato a spopolare gia’ nel 2018  in USA e che adesso sta prendendo piede, piano piano, anche in Italia.

I vantaggi del Meal Prep

Risparmio di tempo e di denaro: tempo perche’ si cucina una volta o massimo due a settimana, e denaro perche’ organizzare i pasti, comporta una selezione di alimenti specifici, evitando le tentazioni di comprare alimenti dettati dalla gola, dalla fame o della convenienza di acquistare prodotti di gastronomia che sono costosi ed abituano il palato a certi gusti non proprio salutari.

Benefici alla salute e alla linea: infatti e’ proprio il nostro palato che manda segnali al cervello di piacere, anche se a breve durata, e che il Meal Prep aiuta invece a riportare equilibrio ed ordine alla nostra alimentazione. Come? Attraverso la conoscenza degli alimenti che ci piacciono, in primis, e poi con la consapevolezza di un apporto calorico bilanciato che includa tutti i macronutrienti importanti per una alimentazione sana, quali: proteine, carboidrati e grassi (per cortesia, quando parliamo di grasso, non dobbiamo pensare ad un pezzo di lardo, ma bensi all’avocado, per esempio!). Queste combinazioni, sono molto importanti per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi e ad aiutarci a questo, e’ anche il concetto della razioni o porzioni controllate,  date dai contenitori in cui vengono conservati i pasti.

Organizzazione del Meal Prep:

Di solito questi pasti vengono preparati nel giorno OFF, ossia nel giorno libero dal lavoro che di solito e’ la domenica. Quando ci si appresta a preparare la cena, ci si allarga per cucinare per il resto della settimana o almeno fino all’ultimo pasto del mercoledi sera, e poi si ripete il meal prep fino a fine settimana. Questo poi ci lascia il weekend liberi di cucinarci al minuto quello di cui abbiamo voglia, o di andare fuori a mangiare con gli amici, famiglia, etc., e ci garantisce una settimana stress-free al lavoro e a casa, sapendo poi che mangeremo “pulito” e non ci saranno molte opportunita’ di sgarrare e di fermarsi al bar a mangiare un tramezzino o la pizzetta della pausa pranzo.

Ecco allora come si effettua la preparazione (prep):

come dicevo prima, si fa la spesa acquistando tutti gli alimenti preferiti e che verranno cucinati (per cui niente piu sprechi di alimenti dimenticati dentro il frigo!). Per cominciare, un esempio di quello che si preparava mio figlio Tyler e la moglie, Allie, attenti alla linea ma anche al giusto apporto nutrizionale e sopratutto scegliendo i loro cibi preferiti:

- trancio di salmone alla griglia- zucca al forno - fagiolini

- petto di pollo - riso integrale - broccoli

- uova sode - avocado - formaggio e un pezzo di pane integrale

- frittata alla contadina, con verdure e patate - verdura al vapore

- arista di maiale - carote lesse - patate o pasta

Naturalmente questi sono solo esempi e non combinazioni dietetiche di alcun tipo, per cui date sfogo alla fantasia in cucina. Questi beni preziosi, vengono disposti dentro vaschette di vetro con chiusura ermetica, per poi essere scaldati al lavoro con il forno a microonde.

Vengono trasportati dentro borse o zainetti frigo, assieme a snacks tipo frutta fresca, noci, yougurt greco e via dicendo che ci sosterranno durante la giornata lavorativa.

Un altro fattore che mi e’ proprio piaciuto, e’ stato il vedere queste famigliole alle prese con questa sorta di catena di montaggio che partiva dal cucinare le pietanze,  al comporle, allo dividersi le vaschette (lei con il coperchio color fucsia e lui azzurro) alla sistemazione in frigo o freezer. L’umore della cucina era alto perche’ anche nelle piccole cose, come il cucinare insieme, ci si accomuna e ci si unisce ancora di piu’, d’aldronde, il cibo e’ uno dei piaceri della vita piu’ importanti e la sua preparazione altro non e’ un gesto d’amore per se stessi e per i nostri cari.