Milleunadonna

Caccia alle uova pasquali, come organizzare il gioco della tradizione americana che piace anche in Italia

In base alla tradizione anglo-americana, nel giorno di Pasqua, l’Easter Bunny, ovvero il Coniglietto di Pasqua, depone un po' ovunque degli ovetti di cioccolata

Quest’anno, come il precedente d’altronde, molte famiglie trascorreranno la Pasqua in casa per via della pandemia e non solo. Anche se la situazione generale non aiuta a passare le feste con molta leggerezza, è giusto regalare ai bambini una giornata serena e allegra. Come? Ora vi racconto cosa si fa in America per rendere questa festività davvero “speciale”….

In America, infatti, nel giorno di Pasqua, l’Easter Bunny, ovvero il Coniglietto di Pasqua, con molta non calanche, depone un po' ovunque degli ovetti di cioccolata per la delizia dei bambini, che attendono con trepidazione questo giorno. Vestiti a festa e muniti di un cestino colorato, cominciano la caccia alle fantomatiche uova e di altre piccole sorprese, strategicamente nascoste tra l’erba di un giardino, di un parco o addirittura dentro casa.

Questa tradizione sta prendendo piede anche qui in Italia, perché alla fine creare attività ludiche per i nostri piccoli, anzi insieme ai nostri piccoli, fa tornare bambini anche noi. E non sottovalutiamo l’elemento “distrazione”. Mentre siamo alle prese con la preparazione di colazioni fantasmagoriche e pranzi pasquali, i bambini saranno super impegnati nella loro caccia golosa. Questa attività, oltre ad essere particolarmente divertente, ha moltissimi pregi: è economica, sviluppa le abilità visive, quelle motorie e perche’ no, tira fuori un pizzico di sana competizione.

Ecco come organizzare una caccia alle uova di Pasqua, per i vostri piccini

- bambini eta’ da 18 mesi ai 10 anni circa

- cestini con il manico

- ovetti di cioccolato di vario colore, ma anche piccole sorprese a tema pasquale. Per rendere l’attvita’ piu’ educativa si possono assegnare dei colori a ciascun bimbo, in modo da nascondere le uova in posti piu’ o meno facili da scovare, secondo il colore e l’eta’. In alternativa, si lascia la caccia “aperta” senza restrizioni.

- luoghi dove nascondere gli ovetti in casa: dietro un mobile, dentro il vaso di una pianta, sopra la libreria, nei cassetti della cucina, sotto il cuscino del letto, e cosi via…

- La caccia può essere organizzata la mattina del giorno di Pasqua, ma è ancora più divertente arrivare a quella data con dei piccoli step, che aumentano l’attesa e la curiosità: facendo piccoli lavoretti, scrivendo bigliettini glitterati, ritagliando le orecchie del mitico Bunny

- Se volete potete arricchire la caccia disegnando una sorta di “mappa”, con frecce e coniglietti pasquali che indicano il percorso per arrivare al tesoro: le uova di cioccolato.

- Per rendere ancora più magica l’attesa, con i miei figli, la sera prima di Pasqua lasciavo come dono per il dolcissimo Easter Bunny qualche carotina, che senza dare nell’occhio provvedevo a mordere in modo tale che il mattino seguente i miei tesori le trovassero belle rosicchiate…

- Immagino gia’ la gioia dei vostri piccoli e le splendide foto o video che vi invito a condividere con me, come io condivido alcune foto dei miei nipotini: Jade, Carson e Gino James. Buona caccia!

Scrivetemi pure sui miei profili social: IG @cipesapatty e FB https://www.facebook.com/cipensapatty/ 

Rispondervi sarà un vero piacere!