Milleunadonna

Sos capelli in estate: dall’asciugatura alla tinta

Dall’asciugatura al sole alla frequenza di lavaggio senza tralasciare le tempistiche della tinta, tutti gli escamotage per avere una capigliatura al top

Sos capelli in estate: dall’asciugatura alla tinta

La cura dei capelli in estate non va trascurata, anzi incrementata.  Il forte sole della bella stagione, unito al caldo, al sudore, alla salsedine e alla sabbia di quando si va al mare stressano il capello che tende a perdere idratazione e lucentezza. Che fare? Adottare piccoli trucchetti in fase di lavaggio, asciugatura e colorazione. Abbiamo raccolto dei semplici consigli da mettere in pratica.

Lavaggio

Le alte temperature ci inducono a lavare i capelli quasi tutti i giorni, andando contro il pensiero diffuso che lavaggi molto frequenti siano dannosi. Non è così. La detersione del cuoio capelluto con uno shampoo delicato va effettuata quando necessario, quindi anche quotidianamente se in estate si suda o si è al mare e i capelli sono sporchi. Un accumulo di sebo o di sporco innesca la sensazione di prurito e quindi grattandosi spesso si finisce per irritare la cute. Tutto dipende dall'ambiente, dalle temperature e da cosa abbiamo fatto durante la giornata. Ad esempio in montagna, dove l'aria è più pulita e fresca, è possibile lavare i capelli ogni 4/5 giorni, in città con lo smog e il caldo probabilmente sarà necessario detergere la cute ogni due giorni, mentre se si è al mare, tra sabbia e salsedine marina vanno lavati tutti giorni con prodotti dalla formulazione delicata a base di estratti vegetali, in grado di rispettare le varie tipologie di cuoio capelluto, da grasso a secco, da normale a sensibile.

Asciugatura

Phon e piastra possono quasi essere accantonati durante l’estate. Che la si trascorra in città, al mare, in montagna, in campagna, in collina o al lago basta l’aria calda naturale per far asciugare i capelli. Ma come evitare l’effetto crespo quando l’umidità si fa sentire? Innanzi tutto dopo lo shampoo, possibilmente con acqua tendente al freddo, non dovrebbero mai mancare una maschera o un balsamo idratanti così da nutrire la chioma e renderla più lucida. Se si è al mare, inoltre, in spiaggia vanno protetti con degli spray o degli oli ad hoc per evitare che si secchino o danneggino. Finito il lavaggio vanno tamponati delicatamente con un asciugamano senza strapazzarli, per poi applicare spray e spume per lo styling, che aiutano a dare sostegno. Se li volete ricci usate un primer per capelli ricci, se li preferite lisci usate invece un levigante. Lasciateli infine asciugare all’aria, avendo l’accortezza di mettervi un po’ a testa in giù per evitare che rimangano umidi sulla nuca.

Tinta

Anche d’estate c’è il problema dei capelli bianchi da coprire con la tinta o semplicemente la necessità di voler cambiare colore. Nulla lo impedisce. Come farla però durare a lungo evitando l’effetto sbiadito? È importante idratare i capelli applicando regolarmente una maschera nutriente e ricorrere a prodotti specifici per capelli colorati così da salvaguardare la propria tonalità di tinta.  Vanno invece evitate sia l’acqua bollente durante lo shampoo sia le asciugature con piastre e phon molto caldi perché il calore apre le squame superficiali facendo scaricare velocemente il colore. Per rallentare lo scolorimento della tinta, è bene anche non utilizzare i prodotti oleosi, come l'olio di cocco, di jojoba, di mandorle e così via. Infine, è fondamentale non dimenticate di proteggere i capelli dal sole sia con un cappello sia con lozioni ad hoc.