Milleunadonna

Come fare ordine in frigo: a ciascun alimento il suo ripiano in base alla temperatura

Se apri la porta del tuo frigorifero, qual è la posizione degli alimenti? Solitamente segui una logica per disporli o procedi in modo casuale?

Foto Ansa
Foto Ansa
TiscaliNews

Alzi la mano chi mette i cibi nel frigorifero seguendo una logica – quale poi – piuttosto che infilarli negli scomparti a casaccio. In realtà la logica ci dovrebbe essere e dipende dalla temperatura necessaria per ogni alimento. Vediamo nel dettaglio dove mettere cosa.

I feschi in basso

Partendo dal basso troviamo i cassetti, dove la temperatura è tra gli 8° e i 10° C e le condizioni sono ideali per mantenere frutta e verdura fresche: essendo comparti chiusi, l’umidità rimane elevata e l’aria circola meno. In questo modo gli ortaggi non raggrinziscono. Gli agrumi, però, è meglio tenerli fuori.

Primo e  secondo scomparto dal basso

Saliamo e al piano subito sopra troviamo la temperatura più fredda (tra i 2° e i 4° C), perfetta per conservare gli alimenti più deperibili. Al piano centrale la temperatura è di circa 5°C: questo è il posto per il cibo cotto (verdure, torte, minestroni, sughi), per i latticini e i formaggi.

La zona dei formaggi

Il piano superiore, intorno agli 8°C, è perfetto per ospitare i formaggi stagionati, quelli freschi, le confetture in barattoli e le uova (che possono anche stare fuori del frigo). È importante che le uova non rimangano nella porta in modo che non subiscano sbalzi di temperatura ogni volta che si apre il frigo.

Nello sportello

Infine, nella porta puoi mettere l’acqua, le bevande in generale, le salse, il cioccolato.
Consiglio nel consiglio: ricordati di non riempire troppo il frigo e di non appoggiare il cibo alle pareti per permettere il corretto circolo dell’aria e il processo di raffreddamento.