Milleunadonna

“Mi scusi duchessa, ma le metterò le mani proprio lì”, così il pilone del rugby alla futura regina Kate Middleton

Recentemente diventata madrina della federazione ovale inglese (Rfu) al posto del cognato Harry, la duchessa di Cambridge è stata protagonista di un eccezionale allenamento con le due nazionali di rugby inglese, maschile e femminile

TiscaliNews

Chiamata a sostituire il principe Harry d’Inghilterra come nuova patrona del rugby inglese, la duchessa di Cambridge ha già dimostrato che non farà rimpiangere a nessuno suo cognato. Kate Middleton, che è la prima royal a ereditare una carica tolta al duca di Sussex dalla regina Elisabetta II, è scesa in campo per una graditissima visita alla nazionale femminile e a quella maschile, le "sue" nazionali, durante un allenamento che è diventato memorabile proprio grazie alla sua partecipazione.

Le mani sul lato B

Il pilone Sarah Bern e il tallonatore Jamie George, titolari delle nazionali inglesi di rugby impegnate nel Sei Nazioni, sono le giocatrici che hanno avuto con la futura regina i “contatti più stretti”. "Ehm, sua altezza reale duchessa di Cambridge, mi scusi, ma volevo dirle che per fare la prossima azione dovrò metterle decisamente le mani sul... lato B". Questa la divertente dichiarazione che il pilone Sarah Bern ha fatto a Kate sul prato dello stadio-tempio di Twickenham prima di sollevarla mettendole proprio le mani sul sedere. E, da parte sua, Kate ha pure incoraggiato la 24enne Sarah a non essere timida con quelle mani: in campo, quando si gioca, l'etichetta reale può essere messa da parte: «Non ti devi preoccupare, non dovevi dirmi nulla, fai serenamente quello che devi fare».

Kate Middleton e l'ascensore

Dopo averle insegnato come passare e calciare la palla - e la 40enne duchessa se l’è cava egregiamente -  è arrivato il momento di insegnarle come prendere il pallone lanciato in touche (la rimessa laterale). In questo caso il giocatore viene sollevato da due compagni con una mossa che viene chiamata “ascensore”: davanti si afferra l’atleta per le cosce e dietro appena sotto le natiche. Un’ azione che permette di afferrare palloni lanciati a un'altezza di oltre 4 metri da terra. Insomma, davanti alle telecamere della Rfu che hanno diffuse le immagini in tutto il Commonwealth, la duchessa ha dimostrato di essersi divertita molto a fare l'ascensore con Sarah.