“Harry non ha chiesto alla regina il permesso di usare il nome Lilibet”. La replica dei duchi di Sussex alle accuse

Secondo una fonte di Palazzo, il consenso della regina all’uso del suo nomignolo non sarebbe mai stato. E intanto Elisabetta invita a pranzo il nipote ribelle

TiscaliNews

Non c’è pace per il principe Harry e per la sua famiglia, cresciuta cinque giorni di fa grazie all’arrivo della secondogenita Lilibet. Ed è proprio il nome scelto dai duchi di Sussex per la loro figlia ad accendere una nuova polemica. Harry e Meghan Markle non hanno mai chiesto alla regina Elisabetta il permesso di usare il suo soprannome, Lilibet. Lo rivela una fonte di Buckingham Palace alla Bbc smentendo le speculazioni di alcuni media. Harry e la regina hanno parlato al telefono poco prima della nascita ma "il nome" della piccola "non è mai stato menzionato", afferma la fonte. Il soprannome Lilibet è molto caro alla sovrana: coniato quando era solo una bambina e non riusciva a pronunciare Elizabeth, era il modo in cui la chiamavano il nonno George V e Filippo.

Portavoce di Harry e Meghan smentisce

A poche ore dalla notizia lanciata dalla Bbc, è arrivata però la replica di una portavoce dei duchi di Sussex cha ha smentito formalmente. "Il duca ha parlato con la famiglia prima dell'annuncio, con sua nonna per prima. Nella conversazione ha comunicato di sperare di poter chiamare la figlia Lilibet in suo onore. Se ella non fosse stata d'accordo, il nome non sarebbe stato mai usato".

La regina invita Harry a Palazzo

A dimostrazione del fatto che non ci sarebbero attriti sulla questione, arriva pura la conferma di un invito a pranzo fatto da nonna a nipote al Castello di Windsor a luglio. L’ occasione è quella del ritorno del nipote nel Regno Unito per l’inaugurazione di una statua dedicata alla madre Diana, la moglie Meghan però non sarebbe stata invitata. Le malelingue sottolineano il mancato invito mentre i fan dei duchi “ribelli” sostengono che la neo mamma non avrebbe comunque potuto fare un viaggio lungo così presto lasciando sola la piccola o, peggio ancora, portandola con sé. “È un gesto tipico della magnanimità di Sua Maestà” avrebbe riferito un membro dello staff della regina al Daily Mail ma indirizzato solo a Harry.

Un gesto di riconciliazione?

L’attenzione resta quindi su questo pranzo di riconciliazione tra nonna e nipote. Stando a quanto una fonte vicina a palazzo ha dichiarato al noto tabloid, la regina Elisabetta avrebbe fatto l’invitato proprio per parlare da sola con il nipote delle ultime vicende che hanno scosso la casa dei Windsor: dalle accuse di razzismo lanciate durante l’intervista rilasciata a Oprah Winfrey alla nascita della piccola Lilibet Diana. Se sia per sgridarlo o per rallegrarsi della scelta, forse non lo sapremo mai.