La psoriasi: sintomi e possibilità terapeutiche

di Simona Ioculano

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica che interessa circa il 2% della popolazione mondiale.                                                                                                              


Essa si può manifestare anche in età pediatrica.                                                               


La forma  più comune di psoriasi e’ quella detta ” a placche”, cioè la forma caratterizzata dalla comparsa di chiazze spesse di colore bianco perlaceo localizzate perlopiù nelle zone di frizione del corpo:  gomiti, ginocchia , articolazioni  interfalangee delle mani.                                    


Tuttavia esistono anche forme con manifestazioni e localizzazioni diverse da queste, come,ad esempio, la psoriasi guttata, invertita, pustolosa, eritrodermica ed artropatica.                                                                          


Quest’ultima è così chiamata per la sua associazione con un coinvolgimento articolare che si può manifestare prima o anche dopo le manifestazioni dermatologiche, che a loro volta possono anche essere minime.


Sono altresì note forme con una espressività clinica minima , come quelle a localizzazione ungueale, con unghie molto spesse o picchettate, spesso confuse con micosi dell’unghia;  forme con localizzazione al cuoio capelluto in assenza di manifestazioni sul resto del corpo; forme con una desquamazione sottilissima generalizzata confuse con la banale disidratazione.


Non esistono, al momento, test diagnostici in grado di stabilire l’esistenza di una psoriasi, per cui la diagnosi resta affidata all’esperienza clinica del dermatologo.


La malattia ha notevoli implicazioni psicologiche a causa della sua massiccia e pressività clinica ed anche a causa dei sintomi che spesso le si associano, consistenti in prurito e/o dolore, desquamazione eccessiva, dispersione di calore.


Oggi fortunatamente disponiamo di numerose possibilità terapeutiche sia per via locale che sistemica, sia di tipo farmacologico (farmaci biologici e non) che fisico (laser ad eccimeri).


E’ fondamentale la diagnosi tempestiva della malattia al fine di consentire una terapia mirata della forma in atto ed il rallentamento o arresto della sua progressione.

12 settembre 2011
 
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
 
Simona Ioculano
Medico Specialista in Dermatologia
segui questo utente Segui questo autore
divertimento e colpi di scena nel nuovo viral di Nathura
Disturbi del sonno:
divertimento e colpi di scena nel nuovo viral di Nathura

La notte si sa, è meglio dormire: anche perché di notte, a volte, succedono cose che sarebbe meglio non vedere.

Cerca le aziende e servizi della tua città

Sei a:
Cerca:
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali