Proctiti: consigli utili

Chi ha a che fare con una proctite sta sicuramente passando un momento non facile. La proctite, infatti, è un’infiammazione del tratto d’intestino retto che porta alla necessità frequente di evacuare, con stipsi o dissenteria e dolore acuto in fase di evacuazione.
Il momento è difficile, e bisogna cercare di non farsi abbattere psicologicamente dal dolore e dal fastidio continuo.
Essendoci diversi tipi di proctiti, dovuti a differenti patologie o fattori scatenanti, è assolutamente consigliabile richiedere un parere medico dallo specialista prima di avviare una cura personalizzata per il proprio caso.
È, tuttavia, possibile seguire alcuni consigli per alleviare le conseguenze della malattia e cercare di avere meno fastidi possibili.
Un primo consiglio utile per acquietare il dolore da espulsione delle feci, è quello di seguire una dieta equilibrata evitando i cibi piccanti che irriterebbero le mucose e accentuerebbero il bruciore.
No dunque a peperoncino, spezie come il curry, i salumi e gli insaccati speziati.
Idratare il corpo è quanto mai fondamentale in questo momento. Con una forte dispersione di liquidi in caso di diarrea o, al contrario, con la difficoltà di espulsione dovuta alla stipsi, la corretta assunzione di acqua non gasata permette all'organismo di recuperare idratazione e aiuta ad ammorbidire le feci.
Un terzo consiglio è quello di eliminare il più possibile i grassi insaturi, che si trovano in alimenti confezionati e sono di cattiva qualità; è meglio alleggerire il processo digestivo a carico dell'intestino introducendo solo grassi “buoni” come l'olio extravergine di oliva.
L'alcol è assolutamente da evitare, in quanto irritante delle mucose intestinali: no dunque a vino o superalcolici neanche in via eccezionale.
Inoltre, l'aspetto dell'igiene intima non è da sottovalutare. Per avere sollievo e trarre beneficio da un buona detersione, è consigliabile utilizzare saponi neutri privi di profumi o allergeni, come un sapone di marsiglia puro o utilizzare un lavaggio con bicarbonato di sodio e acqua tiepida tutte le volte che ci si reca in bagno.
È possibile utilizzare anche delle creme per trattare la parte lesa, a base di sostanze naturali e prive di coloranti e allergizzanti, in modo da recare sollievo e non irritare ulteriormente la parte lesa. Queste creme sono molto utili nel favorire la cicatrizzazione di eventuali parti lese dallo sfregamento.

 
  

Altri articoli
Fibre alimentari, grandi alleate della salute
“Siamo quello che mangiamo”. Quante volte abbiamo...
Viaggi e stitichezza: quando la regolarità intestinale va in vacanza
Beauty-case, qualche ricambio di biancheria, un buon libro......
Cos’è la diverticolite? Scopriamo come prevenirla
Ormai si sa, dalle nostre abitudini alimentari e dallo stile di...
L’acqua: un nuovo alleato per combattere la stitichezza
L’acqua è un bene prezioso sia in natura, sia per il...
© Tiscali Italia S.p.A. 2016  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali